Come sarà il nuovo piano regolatore

Nel corso di una conferenza stampa il sindaco Pedrotti e l’assessore all’Urbanistica Toffolo hanno presentato mercoledì l’avvio del percorso che porterà entro il 2015 all’approvazione del nuovo piano regolatore di Pordenone. Ampio spazio verrà dato alla partecipazione dei cittadini, mentre accanto al Piano Regolatore nel 2013 l’amminsitrazione lancerà un progetto di smart city. Quattro intanto le aree di intervento di qui alla fine del 2012:

  1. Studio socioeconomico per lo sviluppo del territorio
    La società Tolomeo Studi e ricerche Srl di Treviso, selezionata in seguito a un bando a inviti, è già al lavoro per sviluppare l’analisi demografica della struttura produttiva del territorio pordenonese e le proiezioni a 5/10 anni, studiando gli effetti di alcune variabili strutturali. La presentazione dei risultati è prevista in dicembre.
  2. Attività di progettazione partecipata
    L’amministrazione comunale coinvolgerà attivamente i cittadini, per individuare assieme esigenze e proposte utili a progettare una città più facile. Sono in programma durante l’estate una serie di incursioni urbane in strade e piazze, durante le quali gli incaricati del comune raccoglieranno punti di vista sulla città di oggi e di domani. Tra settembre e novembre saranno realizzati laboratori di partecipazione più strutturati.
  3. Approfondimenti sulla smart city
    L’amministrazione ha deciso di dedicare i mesi di settembre, ottobre e novembre all’approfondimento dei temi legati alla smart city e smart community, sia per arricchire la visione che darà vita al nuovo piano regolatore, sia per avviare – nel 2013 – un progetto specifico per Pordenone Smart City, che consenta di accedere alle nuove linee di finanziamento governative ed europee. A questo saranno dedicati sei incontri a cui parteciperanno alcuni dei maggiori esperti italiani su queste tematiche.
  4. Redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale
    Entro il mese di luglio l’amministrazione pubblicherà il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale, per arrivare all’assegnazione dell’incarico entro la fine dell’anno. Ai professionisti aggiudicatari saranno consegnati il piano socioeconomico e la sintesi dei percorsi di progettazione partecipata. Durante l’intero processo di redazione, i professionisti incaricati si confronteranno regolarmente con l’amministrazione e con i cittadini sull’avanzamento dei lavori. Si prevede che il nuovo PRG sia pronto entro il 2013 e che, superato il percorso politico di adozione e approvazione, possa entrare in vigore nel corso del 2015.

[leggi tutto sul sito del Comune di Pordenone]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>